Un Ave Maria a Mezzogiorno

Nell’angolo più bello del Paradiso, la Madonna si siede spesso davanti ad un finestrone attraverso il quale Le giungono dalla terra tutte le preghiere che i suoi devoti le rivolgono notte e giorno, con fede più o meno viva.
Il Suo Sposo, San Giuseppe, a volte Le fa compagnia e, da qualche tempo, nota che la Madre del Creatore è puntuale al solito posto verso le dodici di ogni giorno. Vinto dalla curiosità, Le Domanda con dolcezza: “ Scusami, Maria mia cara, vorresti spiegarmi il motivo per cui ti è particolarmente gradito venire qui a quest’ora? Non ti basta sapere che milioni di tuoi devoti, da ogni luogo recitano il Santo Rosario e tante altre preghiere in Tuo onore, per arrivare a Dio attraverso il Tuo Figlio Gesù? Non ti basta sentire il coro di questi omaggi a Te, la Benedetta fra tutte le donne?”.
La Madre Purissima, col più dolce dei sorrisi, risponde: “ Certo, mio caro Giuseppe, ma ho notato che, di recente, al coro delle preghiere si è aggiunta una voce più cara, che gradisco moltissimo: un ‘Ave Maria a mezzogiorno, quando suona la campana. Alle ore dodici, diverse persone interrompono brevemente la loro attività,ovunque si trovino, per “sintonizzarsi mentalmente” sulla mia stessa “ lunghezza d’onda”, allo scopo sublime di farmi sentire il profumo purissimo di una sola, ma sincera Ave Maria, che racchiude un profondo e prezioso significato di fede. Ora sono pochi, quelli che si ricordano di elevare a me un veloce ma affettuoso pensiero alle dodici di ogni giorno, ma sono certa che ognuno inviterà almeno altri due fedeli, loro parenti o conoscenti a fare altrettanto, e questi, a loro volta, estenderanno lo stesso invito ad altre due persone, e cosi via, finché il numero degli aderenti non potrà più contarsi”.
Il Padre putativo di Gesù, conoscendo bene gli uomini, però obietta: “ Cosa succederebbe, mia cara Maria, se qualcuno dimenticasse questo quotidiano omaggio a Te ogni mezzogiorno? Commetterebbe peccato?”. “ No, certamente”, risponde la Regina del mondo, “ sono sicura che coloro i quali dimenticano qualche volta, possono ricominciare il giorno dopo. Elevare a me un’Ave Maria a mezzogiorno di ogni giorno, diventerà una splendida abitudine, specie per coloro che si lamentano di “ non avere tempo” per pregare!
Anche solo un lume serve a rischiarare la notte!”
– “ Amen”, conclude l’Uomo scelto tra gli uomini per stare vicino alla “scelta fra le donne”.

Don Ciro Donnarumma